Il lato “smart” del turismo

maggio 5, 2014

Inutile, o meglio, superfluo dirlo: il trinomio social media, app e turismo sta diventando sempre più indissolubile per il viaggiatore moderno. Complici una diffusione ormai massificata degli smartphone, i social network e app dedicate sempre più affinate e raffinate, oggi il viaggio, dalla sua organizzazione alla fruizione,  sta diventando sempre più un’esperienza “middle” tra l’online e il mondo reale. Anzi spesso è il viaggio stesso a nascere dai social alle app, diventate veri e propri strumenti per prendere spunti, pianificare, confrontare prezzi e strutture o per condividere le proprie esperienze di viaggio.

Si potrebbe quasi affermare che i vari device stiano diventando delle vere e proprie agenzie di viaggio “versione smart” : tramite app dedicate (vedi Skyscanner) il 29% dei viaggiatori trova offerte e pianifica tratte e voli, 30 punti percentuali  per chi invece sceglie da device “smart”  hotel o strutture ricettive per i propri soggiorni.

Ma i dispositivi non si spengono neanche in viaggio: un impressionante 85% dei viaggiatori resta online per condividere sui social e in tempo reale le immagini dei luoghi visitati, per restare in contatto con amici, parenti o colleghi, o per consultare mappe e scegliere i posti da visitare, le attrazioni da non perdere, o i migliori locali dove fermarsi.

infografica viaggi

L’esperienza di viaggio sta quindi diventando sempre di più una “realtà aumentata” in bilico tra web e mondo reale. E i device “smart” sempre più estensioni del corpo umano, o meglio del viaggiatore.

A tutto questo grandi e piccole realtà del settore stanno via via adeguandosi, restare indietro d’altronde significherebbe restare fuori. E così le brecce di business offerte dai social diventano nuovi modi di fare e progettare turismo: se fare offerte direttamente sui principali social è ormai pratica diffusa non solo in campo turistico, in pochi, soprattutto in italia, consentono ai propri clienti di effettuare prenotazioni e ricevere ordini direttamente sul canale social.